9 novembre 2017 / 11:23 / tra 8 giorni

Brexit, Calenda: danno su export da 4 miliardi in caso di mancato accordo

ROMA (Reuters) - Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha detto oggi che il danno sull‘export italiano nel caso di un mancato accordo con la Gran Bretagna dopo Brexit sarebbe di 4 miliardi di euro.

Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda. REUTERS/Tony Gentile

“Non è che se abbiamo la rottura con il Regno Unito moriamo. Va evitata, ma non a qualunque costo”, ha detto Calenda parlando ad un convegno.

Un‘ipotesi più favorevole sarebbe quella che vede un accordo di libero scambio su esempio di quello della Norvegia, con un impatto negativo potenziale sull‘export di “350-370 milioni di euro”.

“Il danno sarebbe di 4 miliardi nel caso che si vada verso nessun accordo, con una rottura profonda” ha spiegato.

Nel 2016 l‘export italiano nel Regno Unito è stato di 22,5 miliardi, con un saldo attivo di 11,5 miliardi rispetto all‘import, secondo i dati Istat.

Gli investimenti diretti economici della Gran Bretagna in Italia nel 2015 sono stati di 36 miliardi circa, quelli italiani nel Regno Unito di circa 22 miliardi secondo Bankitalia.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below