6 novembre 2017 / 13:59 / tra 12 giorni

Enel e altre utility chiedono a Ue alzare target energia verde

MILANO (Reuters) - Alcune delle maggiori utility europee considerano non ambiziosi gli obiettivi Ue di energia verde e chiedono di alzare l‘asticella nella lotta contro i cambiamenti climatici, come mostra una lettera vista oggi da Reuters.

Il logo di Enel, nella sede romana della utility. REUTERS/Tony Gentile/File Photo

La lettera, firmata da sei società tra cui Enel, la spagnola Iberdrola e la britannica SSE, chiede che l‘obiettivo fissato dall‘Ue per il consumo di energia da fonti rinnovabili entro il 2030 salga al 35%.

Il target attuale - fissato ad almeno il 27% - “manca di ambizione e rallenterebbe il tasso corrente di impiego di rinnovabili nell‘Ue”, si legge nella lettera.

Le utility scrivono che il nuovo target che propongono si potrebbe raggiungere con una maggiore elettrificazione dei trasporti e del riscaldamento con “un ridisegnato mercato dell‘elettricità adatto alle rinnovabili”.

(Stephen Jewkes)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below