24 ottobre 2017 / 10:42 / in un mese

Mps, domani torna in Borsa, swap ex subordinati da 30 ottobre

ROMA (Reuters) - Le azioni di Mps tornano a quotare in Borsa da domani dopo aver ricevuto oggi il via libera della Consob.

Mps, domani torna in Borsa, swap ex subordinati da 30 ottobre. REUTERS/Stefano Rellandini

Contestualmente l‘autorità che vigila sul mercato ha anche approvato l‘offerta di scambio con cui i titolari di azioni Mps derivanti dal burden sharing del bond subordinato retail possono ricevere titoli di debito senior. L‘offerta partirà il 30 ottobre e, salvo proroghe, durerà fino al 17 novembre.

Con il ritorno in Borsa da domani della banca senese si chiude una lunga parentesi che ha visto l‘istituto fuori dal listino dopo la sospensione del 22 dicembre del 2016 in seguito al fallito tentativo di ricapitalizzazione sul mercato.

Da allora Mps è stata ricapitalizzata con l‘aiuto pubblico e il Tesoro è entrato temporaneamente nel capitale con una quota attuale del 52,18% che salirà al massimo al 67,76% dopo il riacquisto delle azioni che verranno portate in conversione dagli ex obbligazionisti retail che hanno subito il burden sharing.

L‘offerta per questi soggetti, si spiega in una nota di oggi di Mps, è subordinata alla pubblicazione del decreto del Mef in cui si definisce il riacquisto delle azioni oggetto di scambio da parte dell‘azionista pubblico.

”Ove, per qualsivoglia ragione il MEF non adotti il predetto Decreto o, comunque, non lo pubblichi (ad esito dell‘apposizione del visto sullo stesso da parte della Corte dei Conti) in

tempo utile per avviare l‘Offerta e tenere la Data di Scambio entro il 25 novembre 2017, l‘Offerta non potrà essere finalizzata e si intenderà decaduta”.

La Borsa italiana ha deciso che per domani con la riammissione in borsa delle azioni Mps, non sarà consentita l‘immissione di proposte senza limite di prezzo delle azioni ordinarie sul mercato Mta. Sempre domani sulle azioni ordinarie Mps negoziate sul mercato Mta e sul Tah non saranno diffuse sui canali informativi le informazioni relative a: prezzo di riferimento iniziale, prezzo ufficiale iniziale, prezzo last iniziale.

Il provvedimento del governo per la ricapitalizzazione precauzionale di Mps prevedeva la conversione in azioni dei bond subordinati dell‘istituto (burden sharing) al prezzo di 8,65 euro, insieme alla sottoscrizione di nuove azioni da parte del Tesoro al prezzo di 6,49 euro.

Da un recovery rate di 49,5 su 100 sui bond subordinati, secondo la valutazione emersa nell‘asta dei Cds del 21 settembre sulle obbligazioni subordinate di Mps, si può desumere quindi una valorizzazione da parte del mercato delle azioni di Mps attorno al 49,5% di 8,65 euro, ovvero 4,28 euro, un valore in linea con l‘indicazione giunta nelle ultime settimane dal mercato ‘over the counter’ del titolo azionario, con prezzi attorno a 4,20 euro.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below