20 ottobre 2017 / 14:49 / un mese fa

Banche, Bce sotto pressione per alleggerire giro di vite su npl

FRANCOFORTE (Reuters) - I supervisori della Banca Centrale Europea devono rivedere le proposte sulla gestione dei crediti problematici dopo le lamentele dell‘Italia secondo cui potrebbero ostacolare la ripresa del paese.

Lo riferiscono a Reuters quattro fonti senior della banca centrale a Reuters, tutte vicine all‘organo decisionale della Bce. La Bce non ha invece commentato.

Entro marzo l‘Ssm, il meccanismo unico di supervisione della Bce, deve mettere a punto nuove regole sugli accantonamenti delle banche a fronte dei crediti problematici. Il tema è spinoso per le banche italiane che raccolgono oltre un quarto degli 865 miliardi di euro di crediti deteriorati della zona euro.

“C‘è il serio rischio che la proposta in arrivo dall‘Ssm sia troppo soft”, dice una delle fonti.

L‘Ssm sta lavorando su quattro scenari modellati sulle linee guida attuali per i nuovi crediti problematici, che danno alle banche sette anni di tempo per la copertura su quelli garantiti e due anni per quelli non garantiti.

Secondo uno di questi scenari le banche dovranno cominciare a effettuare gli accantonamenti immediatamente, anche se gradualmente. Uno scenario più generoso invece fermerebbe l‘orologio di uno o due anni, dando tempo alle banche fino al 2021 o al 2026 per raggiungere l‘obiettivo.

Ora tutto è in discussione. “Anche lo scenario più generoso potrebbe apparire troppo severo”, spiega la fonte. “È tutto in divenire”.

Le linee guida della Bce saranno influenzate anche dalla proposta di legge che la Commissione Ue sta preparando in parallelo e che potrebbe riguardare anche misure per gli accantonamenti, aggiungono le fonti. Questo per evitare rischi di contrasti con Bruxelles dopo che il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani ha apertamente messo in discussione l‘autorità della Bce sulla materia agitando lo spettro di una disputa tra le due istituzioni.

Nello scenario più estremo, riferito da una delle fonti, in cui l‘Ssm probabilmente resta sulle sue posizioni, i supervisori pubblicheranno dei criteri che poi potrebbero essere differentemente applicati nei diversi paesi e per le diverse categorie di istituti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below