18 ottobre 2017 / 09:20 / in un mese

Zona euro, Draghi: bassi tassi interesse promuovono riforme strutturali

FRANCOFORTE (Reuters) - La politica monetaria accomodante garantita dalla Banca centrale europea offre ai governi della zona euro una finestra di opportunità per intraprendere riforme strutturali.

Il presidente della Bce Mario Draghi durante una conferenza stampa. REUTERS/Ralph Orlowski

Lo ha detto il numero uno di Francoforte Mario Draghi, sottolineando come da un‘analisi della stessa Bce non emergano prove convincenti del fatto che tassi d‘interesse più alti incentivino le riforme da parte dei governi.

“Da uno studio Bce non emergono prove convincenti che alti tassi d‘interesse conducano a più riforme”, ha affermato Draghi nel corso di un convegno a Francoforte.

“In realtà, è più probabile sia vero il contrario: tassi d‘interesse più bassi tendono a promuovere le riforme, perché migliorano il contesto macroeconomico”.

“Essendo la politica monetaria accomodante, abbiamo ora l‘opportunità di intraprendere queste misure”, ha aggiunto Draghi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below