9 ottobre 2017 / 08:37 / tra 10 giorni

Banche, Gros-Pietro: su npe no a limiti non necessari, fiducia in soluzione comune

Biglietti da 50 euro. REUTERS/Dado Ruvic

MILANO (Reuters) - Il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro è fiducioso che dalle consultazioni avviate dalla Bce sulle nuove regole di copertura dei crediti non performing scaturisca una soluzione che tenga conto delle esigenze di tutti e ritiene che non bisogna imporre limiti non necessari all‘attività delle banche.

“Ovviamente sono fiducioso che si trovi una soluzione che rispetti tutte le esigenze ineludibili”, ha detto Gros-Pietro a margine della nona edizione dell‘International Banking Conference all‘Università Bocconi.

La Bce ha proposto per i crediti non performing emersi dall‘1 gennaio 2018 una copertura del 100% entro due anni per i non garantiti ed entro sette per i garantiti. L‘Abi ha chiesto “una radicale rivisitazione” di queste nuove norme.

“Se si fissano dei parametri che non vengono calcolati sulla base della recuperabilità dei singoli crediti si violano le norme contabili e del codice civile italiano che i Cda sono tenuti a osservare”, ha spiegato Gros-Pietro.

“È importante che i partecipanti alle interlocuzioni facciano presente i rispettivi punti di vista. Si apre un periodo di consultazioni che serve proprio a mettere in comune le diverse considerazioni. Credo ci siano dei margini”, ha proseguito.

“I regolatori hanno come obiettivo la stabilità del sistema e quindi fanno delle proposte. Chi ha la responsabilità di redigere i bilanci e risponderne al mercato e alla legge farà presente le proprie considerazioni. L‘importante è che le regole non impongano limiti non necessari all‘attività delle banche”, ha detto Gros-Pietro.

Il numero uno di Intesa ha poi osservato come “finalmente l‘Europa è in ripresa e l‘Italia per due mesi consecutivi ha una crescita della produzione industriale più alta di tutti e cinque i grandi paesi della Ue, Germania compresa”.

“È in corso una ripresa che ha caratteristiche strutturali e richiede investimenti. La capacità delle banche di finanziare questi investimenti è fondamentale perché la ripresa non si afflosci”, ha concluso.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below