4 agosto 2017 / 14:47 / 4 mesi fa

Volkswagen, manager si dichiara colpevole in indagine Usa su emissioni diesel

DETROIT (Reuters) - Oliver Schmidt, manager di Volkswagen, si è dichiarato colpevole di fronte dalla corte distrettuale di Detroit nell‘ambito dell‘indagine sullo scandalo relativo alla manipolazione delle emissioni dei motori diesel.

In base a un accordo di patteggiamento, Schmidt rischia una condanna fino a sette anni di reclusione e il pagamento di una sanzione compresa fra 40.000 e 400.000 dollari.

Il manager ha ammesso di aver cospirato per sviare i regolatori Usa e di aver violato le norme sull‘inquinamento atmosferico.

Schmidt è il secondo manager della casa tedesca che ammette di essere colpevole nel quadro dell‘indagine Usa sulla manipolazione delle emissioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below