3 agosto 2017 / 15:25 / 3 mesi fa

Open Fiber-Acea, Mou per fibra ottica a Roma, investimento da 400 milioni

ROMA (Reuters) - Acea e Open Fiber (OF) hanno siglato oggi un Mou per portare la fibra ottica nella Capitale.

Annunciando l‘intesa, l‘AD di OF Tommaso Pompei ha detto che l‘obiettivo è collegare 1,2-1,3 milioni di unità immobiliari in 4-5 anni con un target di investimento di circa 400 milioni di euro in capo a Open Fiber.

Il Memorandum, spiega una nota, durerà sino al 31 dicembre 2017 e prevede che Acea sia fornitore di infrastrutture.

“Vorremmo essere rapidi”, ha detto però l‘AD di Acea, Stefano Donnarumma, spiegando che si punta a chiudere entro la fine di novembre (mese in cui la utility vorrebbe peraltro presentare il piano industriale) per partire con l‘attività operativa “già a inizio 2018”.

In particolare, spiega la nota, “è previsto che Acea conceda l’utilizzo dell’infrastruttura di proprietà (o comunque nella propria disponibilità) a Open Fiber, fornendo i dati cartografici e il supporto necessario all’individuazione delle infrastrutture per la realizzazione della rete. Acea potrà contribuire anche alla realizzazione fisica della rete”.

A Open Fiber spetterà individuare l’architettura di rete e, qualora Acea manifesti interesse, fornire le specifiche tecniche per la progettazione e la realizzazione delle opere; fornire servizi di rete e commerciali ad Acea in modalità wholesale (come la locazione di porzioni di rete, di collegamenti e di servizi attivi); assicurare il passaggio del know-how tecnico e tecnologico a favore di Acea funzionale allo sviluppo dei propri servizi (telecontrollo degli impianti e/o servizi di tipo Smart City).

Qualora Acea lo richieda, le parti potranno costituire una società, a maggioranza Acea, per lo sviluppo di progetti nell’ambito “Smart City”.

È infine previsto un impegno reciproco delle parti a non avviare discussioni con terzi per tutta la durata del Mou.

Open Fiber, controllata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, sta cercando di stringere accordi strategici con utility in tutto il Paese per adeguarsi alla rivale Telecom Italia negli investimenti di rete.

Open Fiber si è aggiudicata i 5 lotti del primo bando per la realizzazione della rete ultraveloce pubblica delle aree bianche, dall‘importo complessivo di 1,4 miliardi di euro, e anche i 6 lotti del secondo bando da 1,2 miliardi.

Per quanto riguarda la prima gara, firmata la concessione “abbiamo iniziato a scavare nelle 51 località oggetto del bando”, ha spiegato Pompei, aggiungendo che per la seconda gara sono in corso i previsti accertamenti burocratici.

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below