2 agosto 2017 / 08:28 / 4 mesi fa

Borsa Milano chiude in lieve calo, male Ferrari e Ferragamo, tonica Generali

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in leggero ribasso una seduta caratterizzata dalle reazioni ai risultati semestrali.

Un pannello mostra una serie di navi costruite da Fincantieri a Monfalcone. REUTERS/Alessandro Bianchi

In chiusura, l‘indice FTSEMib ha perso lo 0,18%, mentre lo Star ha guadagnato lo 0,2%. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è arretrato dello 0,46%. Volumi per un controvalore pari a 2 miliardi di euro.

FERRARI colpita dalle prese di beneficio (-3,45%), dopo il rally di ieri. [nL5N1KO1XR]

Automotive italiano più debole del paniere europeo (-0,6%): segno meno anche per FIAT CHRYSLER (-1,66%) e CNH INDUSTRIAL (-0,92%). Meglio EXOR (-0,29%) e BREMBO (+0,15%). Tra le mid cap, CARRARO in volo (+10,49%); pesanti PIAGGIO (-2,5%) e SOGEFI (-2,5%).

GENERALI in denaro (+2,79%) grazie ai conti superiori alle attese.

MEDIOBANCA in scia della compagnia triestina: +0,97%.

Tra gli assicurativi, spunti per UNIPOLSAI (+1,44%) e UGF (+0,97%).

Restando ai finanziari, il paniere delle banche è sceso dello 0,53%. UNICREDIT (-1,13%) peggio di INTESA SANPAOLO (-0,55%). BANCO BPM al galoppo (+2,07%), con l‘approssimarsi dell‘accordo per la cessione di Aletti Gestielle ad ANIMA HOLDING (+0,07%).

Risparmio gestito contrastato: bene POSTE ITALIANE (+0,96%), BANCA MEDIOLANUM (+0,47%); segno meno per AZIMUT (-0,48%), FINECOBANK (-0,2%) e BANCA GENERALI (-2,04%).

I risultati del semestre, e i relativi giudizi dei broker, continuano a gravare su SALVATORE FERRAGAMO: -3%.

STMICROELECTRONICS eccitata (+0,9%) dal record di vendite di iPhone annunciato da Apple. Fuori dal paniere principale, spunti per altre società tecnologiche: MEDIACONTECH +14,25%, REPLY +5,32% ed EXPRIVIA +2,26%.

MEDIASET (+1,1%) e TELECOM ITALIA (+0,29%) hanno accolto con cauto ottimismo le indiscrezioni riguardanti gli investimenti di Vivendi in Italia.

TENARIS si avvicina arrancando (-0,99%) alla pubblicazione dei risultati del secondo trimestre.

Per il resto, in rosso BUZZI UNICEM (-2,35%), LEONARDO (-1,36%), e RECORDATI (-0,89%).

La mancata intesa su Stx France, nel bilaterale di ieri fra Italia e Francia, ha penalizzato FINCANTIERI: -1,29%.

Fuori dal paniere principale, FALCK RENEW infiammata (+4,1%) dal miglioramento del target price deciso da Kepler Cheuvreux.

JUVENTUS galvanizzata (+6%) dagli sviluppi potenziali del passaggio, ormai imminente, di Neymar al Psg: il Barcellona, infatti, potrebbe puntare su Paulo Dybala per sostituire il brasiliano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below