21 luglio 2017 / 13:32 / tra 5 mesi

Lavoro, Inps: in primi 5 mesi +730.000 assunzioni, solo 25% stabili

ROMA (Reuters) - Tra gennaio a maggio 2017, il saldo tra assunzioni e cessazioni nel settore privato è stato positivo per circa 730.000 unità, in miglioramento rispetto al biennio precedente, ma i contratti stabili sono stati un quarto del totale, con un boom di quelli a termine a chiamata, a seguito della sospensione dei voucher.

Una dipendente al lavoro nella fabbrica della Brembo a Curno. Foto del 19 giugno 2017. REUTERS/Alessandro Garofalo

Lo certifica l‘Inps.

“Nei primi cinque mesi del 2017, nel settore privato, si registra un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +729.000, superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+554.000) che del 2015 (645.000)”, dice la nota dell‘Osservatorio sul precariato dell‘Inps.

Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi), a maggio 2017, risulta positivo e pari a +497.000. Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+21.000), dei contratti di apprendistato (+48.000) e, soprattutto, dei contratti a tempo determinato (+428.000, inclusi i contratti stagionali e i contratti di somministrazione).

Queste tendenze sono in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti e attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale, dice Inps.

Complessivamente, le assunzioni nei primi 5 mesi sono state 2.736.000, con un aumento del 16% annuo mentre le cessazioni sono state 2.007.000, in aumento dell‘11,2%, dice l‘Inps.

Oltre all‘aumento dei contratti a tempo determinato (+23%), si è registrato un boom dei contratti di lavoro a chiamata a tempo determinato, cresciuti del 116,8%.

Per l‘Inps, si tratta di probabilmente della risposta delle imprese all‘abolizione dei voucher nel marzo scorso.

Il risultato complessivo, è che si assiste “ad un‘ulteriore riduzione dell‘incidenza dei contratti a tempo indeterminato sul totale delle assunzioni (25,9%) rispetto ai picchi raggiunti nel 2015 quando era in vigore l‘esonero contributivo triennale per i contratti a tempo indeterminato”.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below