7 luglio 2017 / 14:40 / 4 mesi fa

Austria in causa con Airbus pensa di lasciare prima programma Eurofighter

VIENNA (Reuters) - L‘Austria pensa di interrompere in anticipo il programma per i jet Eurofighter e di rimpiazzarlo con una flotta più economica da acquistare o da prendere in leasing da un altro governo.

Austria in causa con Airbus pensa di lasciare prima programma Eurofighter. REUTERS/Stephane Mahe

Lo riferisce il ministero della Difesa austriaco mentre è in corso da febbraio la battaglia legale con il consorzio che produce l‘Eurofighter che comprende Airbus, il colosso della difesa britannico BAE Systems e Leonardo.

Vienna ha accusato il gruppo di presunta truffa premeditata e frode relativamente a un ordine da 2 miliardi di euro per jet Eurofighter nel 2003. Airbus e il consorzio hanno respinto le accuse.

Da un‘inchiesta del ministero austriaco è emerso che Airbus e Eurofighter avrebbero ingannato l‘Austria con intento fraudolento relativamente al prezzo di acquisto. Secondo l‘indagine, i danni potrebbero ammontare a circa 1,1 miliardi di euro.

L‘Austria, ha spiegato il ministero, vorrebbe ritirare i propri 15 Eurofighter dal 2020 invece che utilizzarli, come di consueto, per 30 anni poiché il costo di mantenimento supererebbe i 5 miliardi di euro. Più economico sarebbe invece acquistare una nuova flotta per lo stesso periodo che consentirebbe un risparmio di 2 miliardi. Vienna sta trattando sia con la Svezia che con gli Usa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below