26 giugno 2017 / 18:07 / tra 6 mesi

Leonardo cerca dimensione più internazionale sotto la guida di Profumo

PARIGI (Reuters) - Il nuovo AD di Leonardo, Alessandro Profumo, avrà come obiettivo Golfo e Far East nell‘ambito di una strategia che mira a una forte spinta espansionistica, secondo fonti societarie e di governo.

Dopo anni di tagli ai budget della difesa, non ultimo quello italiano, che hanno limitato la richiesta di forniture militari, Profumo cerca di dar vita a joint venture e di chiudere nuovi contratti con i Paesi più propensi a spendere.

Profumo, 60 anni, considerato l‘uomo che ha trasformato Unicredit in un gruppo bancario europeo, è stato scelto dal governo lo scorso maggio per guidare la società della difesa controllata dallo Stato.

Giovanni Soccodato, a capo del settore strategia e sviluppo di Leonardo, dice che la società, tra le prime dieci al mondo per fatturato nel settore difesa, punta a espandersi in mercati emergenti come Golfo e Far East.

“Nei prossimi anni dovremo prendere decisioni importanti su dove posizionarci per crescere in futuro”, ha detto a Reuters.

La ricerca da parte di Leonardo di nuove opportunità di mercato arriva dopo un triennio di ristrutturazione avviato dal predecessore di Profumo, Mauro Moretti, che ha tagliato il debito del gruppo di un terzo a 2,8 miliardi di euro lo scorso anno.

Moretti è stato criticato per non aver portato a casa contratti importanti e per non aver guardato di più oltre i confini dell‘Italia, da cui lo scorso anno sono venuti 2 dei 12 miliardi di euro di fatturato. L‘Europa rappresenta il 27% delle vendite, il Nord America poco meno di un quarto.

“Leonardo è stata immobile negli ultimi anni... è stata una lunga catena di opportunità perse”, ha detto una fonte industriale.

Roma sta spingendo la società ad aprire un nuovo ufficio negli Stati Uniti, dove Leonardo opera attraverso DRS, e ad espandere la propria presenza nel Regno Unito per monitorare più da vicino le possibili ricadute della Brexit, ha detto una fonte governativa.

A differenza di Moretti, che si è concentrato sui conti e sulla semplificazione della struttura societaria, Profumo è stato scelto dal governo per disegnare una strategia più internazionale e di lungo termine per il gruppo.

“La missione di Profumo è quella di riportare Leonardo ad essere una grande società internazionale, aprirla ulteriormente ai mercati esteri e diversificare i suoi clienti in Italia”, ha detto un‘altra fonte governativa.

Secondo fonti vicine al gruppo della difesa, Profumo dovrebbe inoltre aiutare Leonardo a recuperare credibilità dopo lo scandalo legato al contratto per gli elicotteri in India nel 2010, che coinvolse i vertici prima dell‘arrivo di Moretti.

La scorsa settimana al Salone internazionale dell‘aeronautica e dello spazio di Parigi, suo debutto ufficiale come AD del gruppo, Profumo ha detto a Reuters di stare studiando a fondo la società e il settore. Il manager si è dato 100 giorni per fissare linee guida.

Si spenderà anche per migliorare il credit rating di Leonardo, attualmente un notch sotto il livello ‘investimento’ per tutte e tre le maggiori agenzie di rating, dicono fonti a conoscenza del dossier.

Ciò potrebbe comportare un controllo dei costi e una riduzione del portafoglio prodotti, che va dagli elicotteri agli aerei militari, dai jet da addestramento ai sistemi di comunicazione.

Ma alcune fonti dicono che Profumo non venderà asset né si avventurerà sul terreno delle acquisizioni, ma piuttosto ci concentrerà sulla creazione di economie di scala.

Leonardo si aspetta nuovi ordini per un totale di 12-12,5 miliardi di euro quest‘anno, dopo avere raggiunto i 19,5 miliardi nel 2016 anche grazie a un importante contratto con il Kuwait.

“Il gruppo certamente intende continuare sulla strada della stabilità finanziaria per essere competitivo. Abbiamo bisogno di un business profittevole, questa è la priorità”, ha detto Soccodato.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below