26 giugno 2017 / 07:31 / 4 mesi fa

Borsa Milano chiude sui minimi con storno oil, auto, brillano Intesa SP, Ynap

La sede di Borsa Italiana a Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta poco sopra minimi complice la correzione di petroliferi ed auto mentre resta tonico il comparto bancario, galvanizzato dalla ordinata liquidazione di Popolare Vicenza e Veneto Banca e il coivolgimento di Intesa Sanpaolo.

“Le prime reazioni dei mercati (al salvataggio voluto dal governo con un impegno massimo di 17 miliardi) appaiono positive avendo eliminato un significativo elemento di incertezza”, sottolinea Alberto Biolzi, Responsabile Direzione Wealth Management di Cassa Lombarda.

Il FTSE Mib termina con un progresso dello 0,8% a 21.000 punti e l‘indice Star dello 0,23%. Volumi sul mercato per 2,37 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,5% mentre Wall Street viaggia marginalmente positiva.

Il paniere dei bancari italiani, che stamani aveva messo a segno guadagni superiori ai tre punti percentuali, conferma sostanzialmente il rialzo in chiusura (+2,7%). BANCO BPM sale di oltre il 3%, UNICREDIT, UBI e BPER guadagnano tutte circa o più del 2%.

Brilla INTESA SANPAOLO che, secondo Equita, acquista le due banche venete a condizioni più favorevoli di quanto ipotizzato finora. [nL8N1JN1B5]

Fa eccezione CARIGE che tocca nuovi minimi a 0,185 euro sui timori per il destino della banca in difficoltà.

Resta sugli scudi BANCA INTERMOBILIARE, controllata di Veneto Banca che non finisce sotto l‘ombrello di Intesa e per la quale i commissari liquidatori dovranno trovare una modalità di valorizzazione. Negli ultimi tre mesi il titolo ha perso quasi il 20% in borsa.

Resta indietro TIM (-1,1%) dopo che, secondo due fonti, Open Fiber è vicina a un accordo con Acea per utilizzare l‘infrastruttura della utility romana per la posa della banda ultra larga nella Capitale.

“La JV con Acea, e quindi la possibilità di sviluppare la rete a Roma, è un elemento positivo per OF e quindi negativo per Tim”, spiega Equita nel daily odierno. Il broker resta però convinto che la soluzione mista FTTC e FTTH offrirà a Tim vantaggi “di costo e soprattutto di timing nella copertura del Paese e allacciamento dei clienti”.

Vola con volumi YNAP con due trader che citano indiscrezioni stampa di un sito internet cinese secondo cui Alibaba sarebbe interessata ad una partecipazione nella società.

Riducono i guadagni alcuni petroliferi sulla scia della debolezza del Brent che torna a perdere terreno: ENI termina in lieve rialzo, TENARIS piatta.

Stesso destino tocca all‘automotive con Fca ed EXOR che cedono lo 0,3%, FERRARI lo 0,25%

Sotto pressione STMicro in sintonia con la debolezza del settore tecnologico europeo

Nell‘ultimo giorno di negoziazione dei diritti relativi all‘aumento di capitale il titolo PININFARINA archivia la seduta con un balzo di oltre il 4% e il diritto del 27%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below