19 giugno 2017 / 16:35 / 4 mesi fa

Sopaf, cinque assolti, fra cui ex presidente Inpgi Camporese, sei condanne

MILANO (Reuters) - Il Tribunale di Milano ha assolto “perché il fatto non sussiste” l‘ex presidente dell‘Inpgi Andrea Camporese dall‘accusa di corruzione nell‘ambito del processo sul caso Sopaf, la società di partecipazioni finita in concordato preventivo nel 2013.

I giudici, nella sentenza letta in aula sabato 17 giugno, hanno inoltre condannato altri sei imputati: in particolare infliggendo 8 anni di reclusione per bancarotta e corruzione all‘ex vicepresidente di Sopaf Giorgio Magnoni, due anni per una bancarotta al fratello Aldo e 5 anni per appropriazione indebita e corruzione ad Andrea Toschi, amministratore della controllata Adenium e fratello del comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio.

Assolti infine, sempre con formula piena, altri quattro imputati: Aimone Beretta, William Zappaterra, Gianfranco Paparella e Andrea Magnoni.

In un filone stralciato dal procedimento principale, il 6 ottobre 2016 era stato condannato dal Tribunale di Milano a 4 anni e 8 mesi per corruzione Paolo Saltarelli, ex presidente dell‘Istituto nazionale di previdenza e assistenza dei ragionieri e dei periti commerciali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below