15 giugno 2017 / 17:28 / tra 6 mesi

Corte Strasburgo fissa 22 novembre udienza su ricorso Berlusconi

ROMA (Reuters) - La Corte dei diritti dell‘uomo di Strasburgo ha fissato per il 22 novembre 2017 l‘udienza della Gran Camera sul caso di Silvio Berlusconi.

L‘ex premier ha fatto ricorso alla Corte lamentando l‘applicazione retroattiva della legge Severino a seguito della quale è decaduto da senatore dopo essere stato condannato in via definitiva per frode fiscale, e non può candidarsi alle elezioni.

Berlusconi ha presentato ricorso a Strasburgo nel settembre 2013, a pochi mesi dalla condanna mentre la legge Severino risale all‘anno precedente.

Alla Corte di Strasburgo si possono rivolgere i cittadini dei paesi che fanno parte del Consiglio d‘Europa quando ritengono di avere subito violazioni dei diritti umani ed hanno esaurito tutti i livelli di giudizio nazionale senza ricevere soddisfazione.

La Gran Camera è composta da 17 giudici.

Qualora la sentenza, che prevede unico grado di giudizio ed è senza appello, fosse favorevole all‘ex premier e arrivasse prima delle elezioni politiche del 2018, Berlusconi potrebbe ricandidarsi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below