7 giugno 2017 / 14:53 / tra 4 mesi

Legge elettorale, M5s vuole referendum tra iscritti su testo votato

ROMA (Reuters) - Il Movimento Cinque Stelle ha annunciato oggi che il testo della legge elettorale, che dovrebbe essere approvato entro questa settimana alla Camera per poi passare al Senato, sarà sottoposto a un referendum online tra gli iscritti.

Oggi il Pd ha annunciato che nel caso in cui i grillini dovessero fare marcia indietro, salterebbe l‘intesa sul nuovo sistema raggiunta anche con Forza Italia e Lega Nord.

“Il testo di legge che uscirà dal voto degli emendamenti di questi giorni sarà ratificato dai nostri iscritti con una consultazione online che si terrà prima del voto finale del provvedimento, che dovrebbe essere previsto lunedì, nei giorni di sabato e domenica”, dice un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo, leader del movimento.

I grillini vogliono introdurre con gli emendamenti (la Camera deve votarne circa 200, di cui un centinaio a scrutinio segreto) le preferenze e il voto disgiunto tra collegi uninominali e collegi con più candidati.

Intanto Sinistra Italiana, favorevole al sistema proporzionale con lo sbarramento al 5%, ha detto che boccerà il testo in aula se non sarà previsto il voto disgiunto.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below