5 giugno 2017 / 12:53 / 5 mesi fa

Greggio inverte tendenza dopo rialzo su scia rottura Arabia Saudita-Qatar

LONDRA (Reuters) - I prezzi, in rialzo dopo che Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi Uniti e Bahrein hanno tagliato i rapporti con il Qatar, hanno invertito direzione e sono passati in negativo.

Il complesso petrolifero di Shaybah, nel deserto di Rub' al-Khali, in Arabia Saudita. REUTERS/Ali Jarekji/File Photo

I quattro Paesi arabi hanno annunciato la rottura delle relazioni e la chiusura delle vie di trasporto con il Qatar, accusandolo di dare sostegno all‘estremismo e di minare la stabilità della regione.

Il Qatar, con una capacità produttiva di circa 600.000 barili al giorno, è uno dei più piccoli esportatori dell‘Opec.

Tuttavia le tensioni all‘interno dell‘Organizzazioen dei Paesi produttori di petrolio potrebbe potenzialmente avere conseguenze sull‘accordo raggiunto sui tagli alla produzione.

“Penso ci sarà ancora un po’ di dibattito sul reale impatto che può avere sul mercato del greggio”, spiega Olivier Jakob, strategist di Petromatrix. “In termini di forniture di greggio non cambia molto, ma c‘è un impatto geopolitico più ampio da considerare”, aggiunge, sottolineando che la rottura tra Arabia Saudita e Qatar potrebbe indebolire l‘accordo raggiunto in seno all‘Opec.

Intorno alle 12,35 il futures Brent a Londra cede 21 centesimi a 49,74 dollari il barile. Il derivato Usa perde 19 cents a 47,47 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below