1 giugno 2017 / 10:05 / 5 mesi fa

Francia, procura apre inchiesta su ministro governo Macron

PARIGI (Reuters) - La procura della città francese di Brest ha aperto una inchiesta penale sulle attività finanziarie del capo della campagna elettorale di Emmanuel Macron, nonché ministro della Pianificazione territoriale, Richard Ferrand.

L‘inchiesta arriva a 10 giorni dalle elezioni parlamentari nelle quali Macron, 39 anni, spera che il suo nuovo partito politico otterrà il controllo del Parlamento e consoliderà il suo potere dopo le elezioni presidenziali del 7 maggio.

La notizia dell‘apertura dell‘indagine arriva anche settimane dopo la conclusione di una campagna elettorale presidenziale in cui due dei principali oppositori di Macron sono stati colpiti da accuse di corruzione, e mentre il governo del nuovo presidente sta preparando una nuova normativa anti tangenti.

La procura di Brest ha dichiarato di aver deciso di aprire l‘inchiesta dopo una serie di notizie di stampa circa le attività economiche e finanziarie di Ferrand. Il focus delle accuse riguardano la gestione del neo ministro di una azienda di assicurazioni mediche in Bretagna sei anni fa, in particolare la sue decisione di prendere in affitto degli uffici da sua moglie. Un‘altra questione riguarda l‘assunzione del figlio, per quattro mesi, come assistentente, pagato con fondi parlamentari.

Ferrand ha respinto ogni addebito. In Francia non è illegale assumere un parente come assistente parlamentare.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below