13 maggio 2017 / 10:31 / tra 5 mesi

Banche, Renzi a stampa: verificare ruolo Bankitalia e Consob

MILANO/BARI (Reuters) - Il leader del Pd ed ex premier, Matteo Renzi, chiede che si faccia chiarezza sul caso di Banca Etruria e critica, senza mai citarli direttamente, i vertici di Banca d‘Italia e Consob.

Matteo Renzi in una immagine di archivio. REUTERS/Remo Casilli

In un‘intervista con il quotidiano Il Foglio, Renzi dice che “arriverà un giorno in cui si chiariranno le responsabilità a vari livelli”.

“Se c‘è un motivo per cui sono contento che la legislatura vada avanti fino ad aprile 2018 è che avremo molto tempo per studiare i comportamenti di tutte le istituzioni competenti. Cioè, competenti per modo di dire. Non vedo l‘ora che la commissione d‘inchiesta inizi a lavorare”, prosegue.

La Camera sta esaminando un progetto di legge che istituisce una commissione di inchiesta con il compito, tra l‘altro, di verificare “l‘efficacia delle attività di vigilanza”.

Parlando a margine del G7 finanziario a Bari, il governatore di Bankitalia Ignazio Visco non ha risposto alla richiesta di un commento su quanto dichiarato da Renzi ma ha precisato di non essere preoccupato per gli sviluppi politici su Banca Etruria. “Tutto quello che leggo sui giornali sulla Banca d‘Italia o è falso o è privo di fondamento, ed è un vero peccato per la stampa italiana”, ha detto.

Maria Elena Boschi, fedelissima di Renzi e sottosegretario alla presidenza del consiglio nel governo di Paolo Gentiloni, è nel mirino delle opposizioni per le presunte pressioni che avrebbe esercitato su Unicredit affinché comprasse Banca Etruria, uno dei quattro istituti finiti in procedura di risoluzione al prezzo di perdite per i piccoli risparmiatori.

L‘episodio è descritto nel libro dell‘ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli.

Renzi attacca e dice che De Bortoli nutre “un‘ossessione personale” nei suoi confronti: “Quando vado a Milano, mi chiedono: ‘ma che gli hai fatto a Ferruccio?’ Boh. Non lo so. Forse perché non mi conosce. Forse perché dà a me la colpa perché non ha avuto i voti per entrare nel Cda della Rai e lo capisco: essere bocciato da una commissione parlamentare non è piacevole. Ma può succedere, non mi pare la fine del mondo”.

Secondo il leader del Pd, “che Unicredit studiasse il dossier Etruria è il segreto di Pulcinella. Praticamente tutte le banche d‘Italia hanno visto il dossier Etruria in quella fase”.

De Bortoli ha reagito all‘intervista con un intervento sul sito del Corriere della Sera negando di aver mai ambito al cda della Rai.

Reuters non ha verificato la correttezza delle dichiarazioni riportate nell‘intervista.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below