26 aprile 2017 / 16:09 / 7 mesi fa

B. Mediolanum, per Berlusconi Bce viola diritti umani ordinando taglio sua quota

FRANCOFORTE (Reuters) - L‘ex-presidente del Consiglio Silvio Berlusconi accusa la Banca centrale europea di violare i suoi diritti umani con l‘ordine di ridurre la sua quota in Banca Mediolanum a causa della sua condanna.

B. Mediolanum, per Berlusconi Bce viola diritti umani ordinando taglio sua quota. REUTERS/Darrin Zammit Lupi

È quanto emerge dalle carte processuali.

E’ la prima volta che una decisione della Bce viene appellata davanti alla Corte di giustizia europea e si tratta di una delle sfide di più alto profilo all‘autorità dell‘istituto nel controllo bancario della zona euro.

La Bce in ottobre ha sentenziato contro la quota del 30% in Mediolanum in mano a Berlusconi tramite Fininvest, ritenendolo non idoneo a detenere più del 10% di una banca dopo la sua condanna per frode fiscale.

Nel suo appello davanti alla Corte di giustizia europea, Berlusconi sostiene che la decisione Bce sia sproporzionata, violando la sua libertà di fare business e avere proprietà, due diritti fondamentali nell‘Unione europea “derivanti dalla Convenzione europea sui diritti umani”.

“La decisione contestata... costringe una persona a sacrificare un interesse privato per il bene pubblico, richiedendo la vendita forzata di una quota sostanziale”, spiegano nell‘appello Berlusconi e Finivest, sostenendo inoltre che la Bce abbia applicato in maniera scorretta le leggi bancarie Ue.

La Bce non ha fatto commenti sul caso.

Nell‘ottobre del 2014 Banca d‘Italia, d‘intesa con Ivass, aveva imposto a Fininvest la cessione della quota eccedente il 9,9% di Mediolanum in seguito al recepimento delle norme europee sui conglomerati finanziari e alla perdita dei requisiti di onorabilità dell‘ex premier, condannato in via definitiva per frode fiscale. Silvio Berlusconi aveva fatto ricorso contro il provvedimento e il Consiglio di Stato lo aveva accolto.

A seguito di un nuovo procedimento amministrativo istruito da Banca d‘Italia, la Bce a fine ottobre scorso si è opposta alla detenzione di una “partecipazione qualificata” di Fininvest in Banca Mediolanum. Fininvest aveva annunciato che avrebbe impugnato la decisione in tutte le sedi giurisdizionali competenti - compresa la Corte di Giustizia Ue - e che avrebbe presentato due ricorsi nei confronti di Banca d‘Italia che aveva istruito il procedimento amministrativo con profili giuridici ritenuti da Fininvest “del tutto infondati”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below