26 aprile 2017 / 16:09 / tra 6 mesi

Brexit, Signorini: Bankitalia e Consob devono rafforzare rapporti con Lse su clearing

MILANO (Reuters) - La Brexit richiederà a Bankitalia e a Consob di intensificare i rapporti con London Stock Exchange, cui fa capo buona parte dell‘attività di clearing in euro.

A dirlo è il vice-direttore generale di Bankitalia Luigi Federico Signorini.

“Il venir meno di alcuni strumenti di collaborazione previsti dalla normativa europea richiederà alle nostre autorità di rafforzare e qualificare sia l‘attività svolta nelle sedi di sorveglianza cooperativa internazionale, sia le forme di cooperazione bilaterale con le autorità di supervisione inglesi” dettaglia Signorini, intervenendo in Commissione alla Camera dei Deputati sul tema “Brexit: possibili riflessi su economia e finanza”.

Montetitoli e Cassa di Compensazione & Garanzia, pur facendo parte di un gruppo estero come Lse, “mantengono la piena responsabilità dei processi operativi” e quindi “le società sono sottoposte alla vigilanza nazionale di Banca d‘Italia e Consob”. “A differenza del caso bancario, la vigilanza sui mercati e sulle relative infrastrutture non si esercita al livello consolidato ma a quello della singola società” ricorda Signorini.

Lse, possedendo i requisiti di onorabilità e adeguatezza patrimoniale, potrà essere un azionista di controllo insediato al di fuori dell‘Unine europea.

La Brexit pone comunque “una questione di un certo rilievo per la supervisione sulle controparti centrali, perché il clearing degli strumenti finanziari denominati in euro viene eseguito in larga parte presso infrastrutture insediate nel Regno Unito, soprattutto per i derivati” afferma Signorini.

London Clearing House, con sede a Londra, compensa il 50% degli scambi globali di interest rate swap (Irs) e oltre il 90% di quelli riferiti a swap standardizzati.

Una quota significativa degli Irs è denominata in euro.

“Occorrerà assicurare che la vigilanza sulle controparti centrali inglesi non si indebolisca rispetto alla normativa europea per i principali profili di stabilità: vigilanza prudenziale, valuta di denominazione dei contratti compensati, controllo dei mercati” dice il membro del direttorio di Bankitalia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below