10 aprile 2017 / 09:02 / 6 mesi fa

M5s, tribunale Genova dà ragione a dissidente su scelta candidato sindaco

Beppe Grillo, fondatore del Movimento Cinque Stelle, il 26 novembre 2016 a Roma. REUTERS/Remo Casilli

ROMA (Reuters) - Per il tribunale di Genova Marika Cassimatis, già candidata sindaca del M5s nella città ligure, non poteva essere rimossa da Beppe Grillo e sostituita con un altro esponente.

Lo ha reso noto la stessa Cassimatis, un‘insegnante di geografia economica, sulla sua pagina Facebook.

La candidata era stata indicata scelta da una votazione online tra gli aderenti geovesi del Movimento Cinque Stelle. Ma Grillo aveva annullato la decisione e organizzato una nuova votazione, questa volta su scala nazionale, da cue era uscito vincente Luca Pirondini.

Cassimatis, considerata dai vertici del M5s sostanzialmente una dissidente perché considerata vicina al sindaco di Parma Federico Pizzarotti, aveva presentato ricorso in tribunale contro la decisione.

La vicenda è stata motivo di scontro interno al M5s, oggi considerato dai sondaggi il primo partito per numero di voti.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below