7 aprile 2017 / 11:40 / tra 6 mesi

Grecia, Dijsselbloem: accordo su elementi chiave riforme, lavoro prosegue

LA VALLETTA (Reuters) - La Grecia e i creditori internazionali hanno trovato l‘accordo sugli elementi chiave delle riforme necessarie a sbloccare una nuova tranche di prestiti, nell‘ambito del terzo pacchetto di assistenza finanziaria internazionale ad Atene.

Lo ha detto il presidente dell‘Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, spiegando che l‘intesa prevede l‘implementazione di misure pari al 2% del Pil nel biennio 2018-2019 riguardanti il sistema pensionistico e la tassazione dei redditi.

“Abbiamo un accordo sugli elementi portanti, in termini di dimensioni, tempi e sequenza delle riforme, e su quella base il lavoro continuerà nei prossimi giorni”, ha detto Dijsselbloem parlando in conferenza stampa, dopo la riunione dei ministri delle Finanze della zona euro a Malta.

I passi avanti compiuti dovrebbero permettere al team che segue i negoziati di tornare in Grecia “al più presto possibile”, sebbene non sia stata ancora indicata una data.

Il ritorno dei negoziatori in Grecia implicherebbe l‘approssimarsi di un accordo a livello tecnico, che dovrebbe ricevere un appoggio politico da parte dei ministri. Una volta avuto il via libera politico, la Grecia riceverà i fondi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below