4 aprile 2017 / 15:54 / tra 8 mesi

Padoan difende privatizzazioni da dubbi Pd su Poste e Fs

ROMA (Reuters) - Il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan ha difeso oggi l‘impianto delle privatizzazioni, di fronte alle perplessità dei parlamentari Pd, critici in particolare sul collocamento in borsa della seconda tranche di Poste e sulla Ipo di Fs.

“Le privatizzazioni sono uno strumento che serve non solo a ridurre il debito ma anche ad aumentare l‘efficienza delle imprese”, ha detto Padoan durante un‘assemblea coi deputati Pd alla Camera, come riferiscono più fonti.

“I mancati introiti delle privatizzazioni non permettono di fare quello scalino per far sì che il debito scenda, con inevitabili segnali sui mercati anche internazionali”, ha aggiunto Padoan, spiegando di parlare “a titolo personale” e di non essere dunque favorevole a bloccare il processo di privatizzazione.

“Comunque, qualsiasi operazione non mette fine al controllo pubblico” delle aziende.

Parlando coi giornalisti, il capogruppo del Pd a Montecitorio Ettore Rosato ha detto che diversi deputati hanno espresso preoccupazione su Poste e Fs, aggiungendo che “ne discuteremo al momento debito”.

Rosato ha confermato anche che il Pd è contrario ad inserire la riforma del catasto nel Piano Nazionale delle riforme voluto dal governo, e chiede di accantonare la misura.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below