4 aprile 2017 / 15:54 / tra 7 mesi

McDonald's, denunce su termini franchising in Italia, Francia, Germania

ROMA/BRUXELLES (Reuters) - In Italia, Francia e Germania le associazioni dei consumatori oggi hanno chiesto alle autorità antitrust di fare chiarezza su presunte pratiche anticoncorrenziali da parte di McDonald‘s.

Nella denuncia al Garante per la concorrenza, come si legge in un comunicato, Codacons, Movimento Difesa Del Cittadino e Cittadinanzattiva contestano alla multinazionale presunte “pratiche anticoncorrenziali nei confronti dei propri franchisee e (la) fissazione dei prezzi a discapito dei consumatori italiani”.

Qualora venisse riconosciuto colpevole di attività anticoncorrenziali, precisano le tre associazioni italiane, “il colosso potrebbe essere esposto ad una sanzione pecuniaria fino a centinaia di milioni di euro”.

Il franchising è un elemento importante per McDonald‘s, che non è proprietaria dell‘80% dei suoi locali nel mondo.

McDonald‘s, le autorità antitrust dei tre Paesi in cui sono state presentate le denunce e la Commissione Europea non hanno commentato per il momento.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below