3 aprile 2017 / 17:32 / tra 8 mesi

Italia, mercato auto riprende il trotto e alimenta ottimismo operatori

TORINO (Reuters) - La forte crescita del mercato italiano dell‘auto, a livelli anche superiori alle attese, fa ben sperare per i prossimi mesi, secondo i commenti degli operatori del settore.

“Il mercato dell’auto in Italia segna in marzo un sorprendente incremento a doppia cifra del 18,2%, dopo che già lo scorso anno marzo aveva fornito ottimi risultati (+18,0%)”, dice in una nota l‘associazione delle case estere, Unrae.

Anche Anfia sottolinea che il mercato ”torna a crescere a doppia cifra nel trentaquattresimo mese consecutivo in rialzo“ e rileva ”l’ottima performance delle vetture italiane, che

occupano ben sette posti nella top ten mensile delle auto più vendute”.

I dati di vendita del primo trimestre (+11,93%) sono molto positivi, aggiunge il Centro Studi Promotor (Csp). Se il trend dovesse mantenersi per l’intero anno, “porterebbe il 2017 a chiudere il suo consuntivo con 2.043.000 immatricolazioni, cioè su un livello lievemente superiore alla previsione formulata dal Centro Studi Promotor (2.031.000)” nei mesi scorsi.

La buona situazione del mercato italiano è confermata anche dai risultati della inchiesta congiunturale mensile del centro studi bolognese. Il 63% dei concessionari interpellati valuta l’affluenza negli show room su livelli normali o alti, mentre per il 64% in marzo è stata su livelli normali o alti anche la raccolta di ordini e a ciò si aggiunge che l’85% degli interpellati ritiene che nei prossimi tre/quattro mesi la domanda si manterrà stabile sugli attuali elevati livelli o addirittura in aumento.

Continua la crescita dei canali di vendita noleggio (+36,6%) e società (+38,9%). “Con questi volumi di vendita, si consolida la nostra previsione di un ulteriore recupero che il mercato potrà registrare a fine anno”, dice il presidente Unrae, Massimo Nordio.

“Le immatricolazioni di autovetture nuove tornano in Italia abbondantemente sopra le 200.000 unità: un giorno lavorativo in più e le immatricolazioni dell’ultimo giorno (ben 47.000) ci regalano un mese in forte crescita, con un totale di targato che non vedevamo da marzo 2010”, dice anche il presidente Federauto, Filippo Pavan Bernacchi.

“In termini strettamente numerici possiamo parlare di un primo trimestre molto positivo. Non dobbiamo infatti dimenticare che il +11,9% del periodo gennaio–marzo 2017 va a sovrapporsi al +21,13% che aveva segnato il primo trimestre 2016. Un vero e proprio record. La domanda che sorge spontanea è: mercato pompato o boom degli acquisti?”, conclude il presidente Federauto.

Gianni Montani

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below