29 marzo 2017 / 10:20 / tra 8 mesi

Eni, AD Descalzi: non intende cedere ulteriore partecipazione in egiziana Zohr

RAVENNA (Reuters) - Eni non intende cedere altre quote del giacimento Zohr in Egitto rispetto al 60% detenuto a oggi, che scenderà al 50%, se i due partner che hanno rilevato le partecipazioni eserciteranno le opzioni a salire.

Lo ha detto l‘AD, Claudio Descalzi, parlando nel corso dell‘inaugurazione dell‘Omc 2017 di Ravenna.

“Siamo al 60% e non venderemo altre quote”, ha detto il numero uno di Eni.

A dicembre Eni ha ceduto il 30% del giacimento a Rosneft che ha un‘opzione per rilevare un altro 5% della quota alle stesse condizioni. A fine novembre scorso Eni aveva venduto un primo 10% a BP della concessione di Shorouk, nell‘offshore dell‘Egitto, nella quale si trova il giacimento a gas di Zohr. Anche in questo caso gli inglesi hanno un‘opzione per rilevare un altro 5%.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below