8 marzo 2017 / 14:48 / 7 mesi fa

Mps, Vestager: valutazione Commissione Ue su piano salvataggio fa progressi

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea ha accennato a possibili progressi nella sua valutazione sul piano di ristrutturazione di Mps dopo le informazioni ricevute sul fabbisogno di capitale della banca.

La Commissione Ue e la Bce hanno trattato per settimane senza risultati sul piano di salvataggio della banca italiana, che può procedere solo dopo il via libera delle due istituzioni europee.

Mps ha chiesto un supporto allo Stato a dicembre dopo non essere riuscito a raccogliere sul mercato 5 miliardi di euro per un aumento di capitale. Da allora Commissione e Bce hanno discusso sul da farsi tra loro e con la banca.

“Per noi è stato molto importante essere sicuri di avere la giusta base su cui lavorare”, ha detto oggi il commissario alla Concorrenza Margrethe Vestager durante una conferenza stampa, rispondendo ad una domanda su Mps.

“Abbiamo bisogno che la Vigilanza ci dica i fondamentali sulle questioni bancarie”, ha proseguito il numero uno alla Concorrenza Ue in relazione alla valutazione della Bce, effettuata tramite l‘Ssm, sul fabbisogno di capitale della banca.

La necessità di capitale stimato dalla Bce in dicembre per Mps è di 8,8 miliardi, il che comporta una consistente iniezione di soldi pubblici. Vestager non ha dato indicazioni sul fabbisogno definitivo della banca, né sui tempi per la conclusione della sua valutazione, ma ha detto che l‘Ssm ha fornito le informazioni necessarie.

“Ora il meccanismo di vigilanza unico ha risposto alle nostre domande, il che ci permetterà di andare avanti”, ha dichiarato. Resta poco chiaro se le due istituzioni abbiano raggiunto un compromesso definitivo sul piano o meno.

Le trattative sul piano di salvataggio di Mps coinvolgono anche il management della banca e le autorità italiane.

Vestager ha smentito speculazioni di un presunto conflitto tra Commissione e Bce su Mps. La prima ha il compito di garantire il rispetto della concorrenza nel mercato europeo e questo spinge Bruxelles a tentare di ridurre gli aiuti di Stato alle società o bloccarli se giudicati illegali.

La banca centrale europea è responsabile del rafforzamento del sistema bancario, ruolo che la rende più favorevole a un intervento pubblico se questo dà più solidità agli istituti di credito.

Vestager ha parlato di prudenza per il caso di Mps perché “fisserà un precedente”.

Il commissario ha detto infine che la Commission è favorevole a approvare schemi che compensino gli investitori che hanno acquistato prodotti finanziari rischiosi credendo che fossero sicuri.

(Francesco Guarascio)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below