6 marzo 2017 / 17:49 / tra 7 mesi

Trump firma nuovo divieto su ingressi per 6 Paesi musulmani, non c'è l'Iraq

Un sostenitore del presidente Usa Donald Trump a una manifestazione in Pennsylvania. Foto del 4 marzo 2017. REUTERS/Mark Makela

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Usa Donald Trump ha firmato un nuovo ordine esecutivo sul divieto di viaggio negli Usa, lasciando l‘Iraq fuori dai Paesi a cui è vietato l‘accesso, dopo che il suo controverso primo tentativo è stato bloccato in tribunale.

Lo hanno riferito alti funzionari dell‘amministrazione, precisando che il nuovo ordine mantiene il divieto di viaggio di 90 giorni negli Usa per i cittadini di sei nazioni a maggioranza musulmana: Iran, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen.

La portavoce della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders ha detto stamani che la nuova ordinanza enterà in vigore il prossimo 16 marzo.

Secondo Trump, la direttiva è necessaria per garantire la sicurezza interna. Il suo segretario di Stato, Rex Tillerson, oggi ha detto ai giornalisti che poiché “le minacce alla nostra sicurezza continuano ad evolvere e cambiare, il senso comune ci dice che dobbiamo rivalutare e riorganizzare i sistemi per proteggere il nostro Paese”.

L‘Iraq è stata depennata dalla lista originale, diffusa lo scorso 27 gennaio, perché il governo iracheno ha imposto nuove procedure di controllo e per il suo lavoro nel combattero lo Stato islamico insieme agli Usa, ha spiegato un alto funzionario della Casa Bianca.

La Casa Bianca ha assicurato che il divieto non riguarderà le persone originarie di questi Paesi già legalmente residenti negli Stati Uniti o possessori di carta verde.

Più di una ventina di cause sono state depositate nei tribunali americani contro il divieto originale e la corte dello lo Stato di Washington lo ha bloccato sostenendo che violi la protezione costituzionale contro le discriminazioni religiose.

Trump ha pubblicamente criticato i giudici che hanno deliberato contro di lui e ha promesso di combattare il caso alla Corte suprema, salvo poi decidere l‘emanazione della nuova direttiva rivista e più difendibile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below