27 febbraio 2017 / 13:38 / 8 mesi fa

Stato Islamico, per 007 italiani non ci sono infiltrati tra migranti, occhi su lupi solitari

ROMA (Reuters) - Non ci sono prove che i gruppi dell‘estremismo jihadista stiano infiltrando i flussi di migranti diretti in Italia, dicono gli 007, che sempre di più cercano di contrastare i canali di finanziamento dei terroristi in continua evoluzione.

“Fino ad oggi non ci sono indicazioni di una strategia terroristica che voglia infiltrare i flussi per inviare combattenti”, ha detto oggi il capo degli 007, Alessandro Pansa, presentando la Relazione annuale sull‘attività dell‘intelligence.

Lo scorso anno sono arrivati via mare in Italia 181.000 migranti, per lo più dalla Libia.

I flussi migratori, ha spiegato Pansa, sono usati semmai come canali per reperire risorse, nell‘ambito di una “accentuata tendenza alla diversificazione delle fonti di approvvigionamento”.

La minaccia per l‘Italia, ha spiegato Pansa, resta “focalizzata intorno ad operatori solitari”, soggetti che magari si radicalizzano e poi decidono di agire autonomamente.

Oltre al terrorismo, tra le priorità degli 007 c‘è la cybersecurity, “per prevenire azioni che hanno diverse matrici”, ha spiegato Pansa.

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below