23 febbraio 2017 / 12:08 / 9 mesi fa

Ferrovie, sindacati contro privatizzazione

ROMA (Reuters) - I sindacati cercano la sponda del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Graziano Delrio, contro la prospettata privatizzazione dell‘Alta velocità e dei servizi a lunga percorrenza di Ferrovie dello Stato, che il governo ha avviato lo scorso anno.

Un capotreno sale alla guida di un convoglio di Trenitalia. REUTERS/Alessandro Bianchi

Lo si legge in una lettera inviata per chiedere un incontro urgente al ministro - che ha espresso pubblicamente i propri dubbi sugli effetti della procedura - dai segretari generali di Filt Cgil, Alessandro Rocchi, di Fit Cisl, Antonio Piras e di Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi.

Delrio ha parlato delle proprie preoccupazioni per le conseguenze della quotazione sui pendolari, nel corso di una recente direzione del partito.

Secondo i sindacalisti, che fanno in parte i dubbi di Delrio, dicendosi “contrari l‘ipotesi di quotazione del segmento ‘Frecce e Intercity’ della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia in quanto una simile operazione determinerebbe, solo ed esclusivamente, effetti negativi per i lavoratori del gruppo FSI e per il Paese, oltre che un notevole nocumento sul trasporto regionale”.

L‘Ad Renato Mazzoncini, l‘anno scorso, presentando il piano decennale di sviluppo del gruppo, ha detto che l‘intenzione era di quotare almeno il 30% di una nuova società dove far coinfluire gli asset interessati.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below