22 febbraio 2017 / 17:06 / tra 9 mesi

Crac Divania, chiesto rinvio a giudizio per 16, tra cui Ghizzoni e Profumo -fonti

BARI (Reuters) - Il pm di Bari, Isabella Ginefra, ha chiesto oggi il rinvio a giudizio per 16 persone, tra cui gli ex-amministratori delegati di Unicredit Federico Ghizzoni ed Alessandro Profumo, nell‘ambito dell‘udienza preliminare sulla presunta bancarotta fraudolenta contestata ai vertici della banca, in riferimento al fallimento della società Divania.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Durante l‘udienza preliminare, il pm ha sostenuto che Unicredit abbia distratto 183 milioni di euro dai conti correnti della società Divania senza autorizzazione del correntista, per investirli in derivati.

Gli imputati sono accusati di aver ingannato il titolare dell‘azienda di divani, Francesco Saverio Parisi, inducendolo a sottoscrivere 203 contratti derivati che avrebbero provocato il fallimento di Divania.

Tutti gli interessati hanno sempre respinto ogni addebito e la stessa banca ha in passato difeso la “correttezza del proprio operato, di quello di ex-esponenti e dei propri dipendenti”.

L‘udienza è stata aggiornata al prossimo 10 marzo quando parleranno i legali delle parti civili.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below