16 gennaio 2017 / 10:21 / in un anno

Italia in contatto con Ue per evitare procedura deficit

ROMA (Reuters) - Il governo italiano è in contatto con la Commissione europea per evitare l‘apertura di una procedura d‘infrazione per deficit eccessivo, riferisce una fonte del Tesoro.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. REUTERS/Alessandro Bianchi

Secondo il quotidiano la Repubblica, Bruxelles avrebbe chiesto una manovra correttiva sul deficit strutturale -- calcolato al netto del ciclo e delle una tantum -- di 0,2 punti percentuali di Pil, 3,4 miliardi, sollecitando un impegno pubblico entro il primo febbraio.

Commentando le indiscrezioni, la fonte spiega che sono in corso in questi giorni contatti per valutare i passi opportuni per evitare l‘apertura di una procedura di infrazione e al tempo stesso scongiurare il rischio che interventi restrittivi sul bilancio compromettano la crescita riavviata nell’economia nazionale a partire dal 2014 ma ancora debole.

L‘Italia dovrebbe aver chiuso il 2016 con un indebitamento netto al 2,4% del Pil. Il target del 2017 è 2,3%.

Il 5 dicembre scorso, durante l‘Eurogruppo, i ministri delle Finanze hanno invitato l‘Italia a fare passi utili ad assicurare che il bilancio 2017 risulti conforme alle regole del Patto di stabilità e crescita, ricorda la fonte.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below