11 gennaio 2017 / 10:40 / 9 mesi fa

Mediaset-Vivendi, Ben Ammar sentito come teste in procura a Milano

MILANO (Reuters) - L‘imprenditore tunisino Tarak Ben Ammar, membro fra l‘altro dei cda di Vivendi e Telecom Italia, è stato ascoltato ieri sera in procura a Milano per circa due ore dai magistrati che conducono l‘inchiesta sul tentativo di scalata di Mediaset da parte del gruppo francese guidato da Vincent Bolloré.

Lo ha riferito una fonte a conoscenza del dossier, confermando quanto pubblicato oggi da Repubblica. Ben Ammar, ha precisato la fonte, è stato sentito come persona informata dei fatti.

L‘indagine con l‘ipotesi di reato di manipolazione del mercato, condotta dai pm Stefano Civardi e Giordano Baggio sotto il coordinamento di Fabio De Pasquale, trae oprigine dall‘esposto presentato in procura e in Consob da Mediaset contro Vivendi.

Bem Ammar, che in Italia è presente anche nel cda di Mediobanca, è considerato vicino sia al gruppo controllato dalla famiglia Berlusconi che a Vincent Bolloré.

(Emilio Parodi)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below