10 gennaio 2017 / 10:10 / 9 mesi fa

Zona euro, per leader estrema destra tedesca dovrebbe essere divisa in due parti

BERLINO (Reuters) - La zona euro dovrebbe essere divisa in due con un gruppo più forte che ruoti intorno alla Germania e una parte più debole che includa la Francia, secondo quanto sostiene il co-leader del partito di estrema destra Alternativa per la Germania, Joerg Meuthen, in un‘intervista a Reuters.

Il leader di estrema destra tedesco Joerg Meuthen. REUTERS/Axel Schmidt

“L‘euro è il seme della discordia in Europa che ha diverse culture monetarie e diversi livelli di competitività”, dice Meuthen.

Alternativa per la Germania è balzato al 15% dei voti in un sondaggio in vista delle elezioni del prossimo settembre, ma nessun partito in Germania è intenzionato a coalizzarsi.

“L‘euro è troppo forte per i Paesi del Sud Europa, mentre per la Germania e per altri è troppo debole”, aggiunge nell‘intervista Meuthen. “E’ concepibile che i paesi più deboli lascino”, ha sottolineanto menzionando Italia, Spagna, Portogallo e Francia. Meuthen sostiene che la Grecia è troppo debole e nessun Paese vuole condividere la moneta con questo Paese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below