4 gennaio 2017 / 14:28 / in un anno

Fca, Fim Cisl: 2016 ok per stabilimenti italiani ma restano criticità

TORINO (Reuters) - I risultati produttivi ed occupazionali degli stabilimenti italiani di Fca nel 2016 sono positivi ma restano ancora alcune criticità in qualche impianto per raggiungere l‘obiettivo della piena occupazione.

Lo ha detto il segretario nazionale Fim Cisl, Ferdinando Uliano, in una conferenza stampa a Torino.

Nello scorso anno la produzione italiana del gruppo ha “superato il milione di vetture (compresa Sevel) con un incremento rispetto al 2013 del 69,8%, e la quota di lavoratori coinvolti nella cassa integrazione si è ridotta all‘8%”, ha sottolineato il sindacalista.

“Restano però ancora delle criticità in alcuni impianti, di cui chiederemo il superamento nei prossimi incontri con i vertici aziendali”, ha aggiunto.

Il segretario della Fim Cisl ha citato in particolare lo stabilimento di Pomigliano in cui serve un secondo modello che affinchi la Panda, e quello di Melfi alle prese con il calo della domanda di Fiat Punto. Il terzo punto di criticità è lo stabilimento torinese di Mirafiori sui cui Uliano si è detto abbastanza ottimista su un secondo modello da affiancare a Maserati Levante per la prima parte del 2018.

(Gianni Montani)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below