4 gennaio 2017 / 11:52 / 9 mesi fa

Fincantieri, Parigi pone condizioni su Stx France ma non nazionalizzerà

Modellini della nave da crociera MSC Cruises Sea Side durante una cerimonia Fincantieri a Monfalcone, vicino Trieste. REUTERS/Alessandro Bianchi

PARIGI (Reuters) - Lo stato francese intende ottenere delle garanzie da parte del gruppo italiano Fincantieri, la cui offerta per Stx France ieri ha ricevuto il via libera del tribunale sudcoreano, ma non punta a nazionalizzare i cantieri navali.

E’ quanto dichiarato dal segretario di Stato francese all‘Industria Christophe Sirugue a una radio francese.

Fincantieri è stato il solo gruppo a presentare un‘offerta per i cantieri di Saint-Nazaire.

“Vogliamo preservare il sito di Saint-Nazaire, vogliamo preservare la filiera, cioè le relazioni con i subappaltatori”, ha spiegato a RMC.

“E vogliamo preservare due elementi molto importanti, che sono la strategia e la proprietà industriale per evitare che ci rubino il nostro know how”, ha aggiunto.

Lo stato francese possiede una minoranza di blocco del 33% in STX France e farà valere questi quattro punti nelle negoziazioni con Fincantieri, ha sottolineato.

Il segretario di Stato ha ad ogni modo scartato la possibilità di una nazionalizzazione, suggerita dai sindacati e da alcuni politici, perché avrebbe come conseguenza rapporti più difficili con i clienti dei cantieri.

“I clienti vogliono che ci sia un industriale di fronte a loro ed è di un industriale che abbiamo bisogno in questo dossier”, ha spiegato ancora Sirugue.

Tuttavia non ha escluso l‘entrata nel capitale del gruppo DCNS, controllato per il 62% dallo Stato e specializzata nelle costruzioni navali militari.

Fino a che quota? “Questo fa parte delle discussioni (con Fincantieri) ma in ogni caso non fino al 50%”, ha aggiunto.

Per il momento il governo francese ha accolto abbastanza positivamente la prospettiva di un‘acquisizione da parte di Fincantieri di STX France.

“Abbiamo detto che volevamo un industriale europeo (..) Fincantieri è un industriale europeo. Avremmo per lo meno delle difficoltà oggi a dirgli di no”, ha sottolineato.

“L‘interesse di Fincantieri oggi non è di andare a uno stallo; l‘interesse di Fincantieri è di costruire il proprio progetto industriale”, ha spiegato Sirugue. “L‘interesse dello stato francese è di preservare il nostro gioiello. Penso che su questa base si imposterà la discussione”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below