29 dicembre 2016 / 12:30 / in un anno

Governo, maggioranza non cambia, ma Gentiloni chiede voti su singole misure

ROMA (Reuters) - Il perimetro della maggioranza di governo non cambia e dunque i verdiniani ne restano fuori, anche se sono benvenuti voti a sostegno su singole misure, ha detto oggi il premier Paolo Gentiloni.

Il governo del premier Paolo Gentiloni in Senato lo scorso 14 dicembre. REUTERS/Alessandro Bianchi

“La maggioranza è quella misurata nel voto di fiducia, è una maggioranza molto confortevole alla Camera, meno confortevole al Senato... come dicono i francesi ‘il faut faire avec’ (bisogna fare con quello che si ha), e quindi è questa la nostra situazione”, ha detto Gentiloni nel corso della conferenza stampa di fine anno del governo.

Gentiloni ha detto che non c‘è una “rottura con Ala” (il gruppo di ex Forza Italia capeggiato da Denis Verdini, che si è recentemente fuso con esponenti dell‘ex Scelta Civica) e ha fatto un invito “al sostegno su singole misure ad altre forze a cominciare da Ala. Non c‘è niente di nuovo. Sarebbe stato diverso se il nuovo governo fosse nato differenziandosi da quello precedente in quella direzione (cioè con l‘ingresso ufficiale dei verdiniani), atteggiamento che non avrei condiviso”.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below