27 dicembre 2016 / 17:49 / in un anno

Inchiesta appalti Consip, ministro Lotti interrogato da magistrati

ROMA (Reuters) - Il ministro dello Sport Luca Lotti è stato sentito oggi dai magistrati di Roma presso la Procura generale della Repubblica, a Roma, nell‘ambito di un‘inchiesta sugli appalti Consip, la centrale per l‘acquisto di beni e servizi per l‘amministrazione pubblica.

Angelino Alfano (a sinsitra) e Luca Lotti (a destra) durante il giuramento del nuovo governo lo scorso 12 dicembre. REUTERS/Remo Casilli

Lo ha riferito a Reuters il suo legale, l‘avvocato Franco Coppi, aggiungendo che il ministro ha negato ogni addebito.

Lotti, in precedenza sottosegretario alla presidenza del Consiglio durante il governo di Matteo Renzi, è indagato per rivelazione di segreto d‘ufficio, secondo quanto riferito da una fonte giudiziaria.

L‘avvocato Coppi ha detto che al ministro non è stata fatta alcuna accusa formale, “anche perché era stato Lotti a chiedere di comparire, ma l‘ipotesi è quella (rivelazione di segreto d‘ufficio), è pacifico”.

Il legale ha detto che l‘interrogatorio è stato “molto sereno” e che Lotti resta “a disposizione” dei magistrati.

L‘inchiesta principale, avviata dalla Procura di Napoli, riguarda un presunto caso di corruzione relativo a un appalto da oltre 2,5 miliardi di euro, che coinvolge un imprenditore e un dirigente della Consip.

Lotti è coinvolto in un‘indagine stralcio relativa soltanto alla fuga di notizie sull‘inchiesta.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below