21 dicembre 2016 / 16:26 / in un anno

Mps, Movimento 5 Stelle vuole sfiduciare ministro Padoan

ROMA (Reuters) - Il Movimento 5 stelle vuole sfiduciare il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan per come ha gestito la crisi delle banche e la vicenda Mps in particolare.

Lo si legge sul blog di Beppe Grillo.

“Il ministro Padoan deve andare a casa. Il M5S vuole sfiduciarlo perché non ha saputo affrontare con tempismo le emergenze del sistema bancario, ha tergiversato per mesi e mesi su Montepaschi e adesso, sotto Natale, ci chiede di poter fare fino a 20 miliardi in più di debito senza spiegare in alcun modo come vuole usarli”, recita il post, titolo “#PadoanDimettiti: salviamo Mps, non il Pd”.

“Non possiamo consentire a Padoan di mettere le mani nelle tasche degli italiani con questa sfrontatezza per fare l’ennesimo regalo a un ceto di banchieri e manager che andrebbe invece spazzato via... Il M5S è favorevole a uno strumento pubblico allo scopo di sistemare il settore del credito, ma noi siamo per una vera nazionalizzazione di Montepaschi e di pezzi del sistema bancario, un intervento pubblico di lunga durata”.

L‘aumento di capitale di Mps da 5 miliardi è aperto fino a domani ma è difficile che l‘operazione vada in porto. Si aprirebbe così la strada a un intervento pubblico.

Oggi il Parlamento ha autorizzato l‘aumento fino a 20 miliardi del debito pubblico per salvaguardare la stabilità del sistema bancario italiano, a partire da Banca Mps, qualora fosse necessario.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below