13 dicembre 2016 / 11:24 / tra 10 mesi

Russia, Merkel e Hollande favorevoli a estensione sanzioni

BERLINO (Reuters) - Germania e Francia sono favorevoli a un‘estensione delle sanzioni contro la Russia a causa della mancanza di progressi nell‘accordo di Minsk per il cessate il fuoco in Ucraina orientale.

Il presidente francese, François Hollande, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, si stringono la mano a Berlino. REUTERS/Fabrizio Bensch

A due giorni dal vertice Ue che discuterà della crisi ucraina, si sono espressi in tal senso il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande, che si sono incontrati oggi a Berlino.

Merkel ha parlato di una messa in pratica del cessate il fuoco “molto carente”, aggiungendo: “sarà necessario estendere nuovamente la sanzioni contro la Russia, sebbene ci saremmo augurati progressi migliori nell‘implementazione di questo processo”.

Sulle stesse posizioni Hollande: “dobbiamo continuare ad applicare i termini dell‘accordo di Minsk e quando questi non sono rispettati dobbiamo continuare con le sanzioni”, ha spiegato.

Le sanzioni contro Mosca, la cui scadenza è prevista per fine gennaio, sono state prorogate già diverse volte.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below