21 novembre 2016 / 09:53 / un anno fa

Borsa Milano chiude poco mossa, giù Mps, Banco Popolare, Bpm, balzo energia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude poco mossa ma con segno positivo sostenuta dai petroliferi che riescono ad annullare l‘effetto zavorra dei bancari.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in calo dello 0,19%, l‘Allshare dello 0,09%. In linea Parigi e Francoforte, leggermente migliore Parigi. Volumi scambiati per un controvalore di 1,94 miliardi di euro.

MONTE PASCHI scivola del 4,65% con volumi nella norma. In vista dell‘assemblea del 24 novembre sull‘aumento di capitale il mercato teme che non venga raggiunto il quorum necessario.

Deboli le promesse spose BANCO POPOLARE (-3,72%) e BPM (-3,87%): le rassicurazioni del futuro AD Giuseppe Castagna secondo cui il piano già approvato dalla Bce non cambia in particolare in merito agli accantonamenti sui crediti dubbi non sono servite a invertire il trend dei due titoli.

Il balzo del greggio con i futures Brent e Usa in rialzo di oltre 3,5% aiuta i petroliferi: ENI ha chiuso in rialzo dell‘1,53%. Più evidenti i balzi di SAIPEM (+3,44%) e TENARIS +3,66%).

ITALGAS dimezza le perdite dopo l‘intervista a Reuters dell‘AD Paolo Gallo in cui dice che la società è pronta a emettere bond da 500-700 milioni di euro con durata 7-10 anni.

Ben comprata anche LUXOTTICA (+2,31%): oggi il fondatore Leonardo Del Vecchio ha rinnovato il suo impegno in un‘intervista al CorrierEconomia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below