16 novembre 2016 / 15:12 / un anno fa

Diritti calcio, Premium attende chiarezza su azionista di riferimento

COLOGNO MONZESE (Reuters) - Premium è pronta a fare la propria parte nelle prossime aste sui diritti tv del calcio ma le scelte dipenderanno dall‘azionista di riferimento.

E’ quanto afferma il management della pay tv di Mediaset, che dopo la mancata vendita a Vivendi e l‘apertura di un contenzioso legale con la media company francese si trova in una situazione di limbo.

“Siamo in attesa di capire chi sarà l‘azionista. Fino a marzo non ci sarà il bando della Champions, anche sulla serie A siamo in attesa di capire come saranno i format e da chi andare a rompere le scatole per partecipare e per vincere”,  ha detto Yves Confalonieri, direttore contenuti di Premium, parlando alla presentazione della campagna natalizia.

L‘AD di Premium Franco Ricci ha spiegato come Infront, advisor della Lega Serie A per la vendita dei diritti, e la stessa Uefa, abbiano mostrato disponibilità ad attendere che sia fatta chiarezza sull‘azionista.

“Sulle aste Infront ha detto di attendere o di spostarle. Noi siamo pronti a fare la nostra parte per rispondere agli azionisti, ma non ci sono dati o informazioni sui bandi o pacchetti”, ha detto Ricci.

“Uefa e Infront stanno prendendo tempo fine a quando ci sarà chiarezza su chi sarà l‘azionista di Premium. E se la pay tv dovesse restare a Mediaset, vedremo”.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below