10 novembre 2016 / 09:22 / un anno fa

Italia, produzione settembre -0,8% su mese ma terzo trimestre +1,2%

ROMA, 10 novembre (Reuters) - Nel mese di settembre l‘indice destagionalizzato della produzione, considerata un buon anticipatore dell‘andamento del Pil, ha segnato un calo dello 0,8% dopo due aumenti consecutivi. Lo riferisce Istat.

Ad agosto l‘indice aveva registrato un aumento dell‘1,8% (rivisto da +1,7%) su base congiunturale.

L‘indice corretto per i giorni lavorativi ha registrato un aumento dell‘1,8% su base annua dal +4,4% (rivisto da +4,1%) di agosto.

Le previsioni degli economisti indicavano un calo dell‘1% su mese e un aumento del 2,2% su anno.

La flessione di settembre, precisa l‘istituto di statistica, “non impedisce di registrare nella media del trimestre luglio-settembre 2016 un forte aumento dei livelli di produzione (+1,2% rispetto al trimestre precedente)”. Nel secondo trimestre si era registrato un calo dello 0,2%.

Nella media dei primi nove mesi dell’anno la produzione è cresciuta dell‘1,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sottolinea l‘istituto.

Questa settimana il presidente dell‘Istat, Giorgio Alleva, ha dichiarato che la ripresa del settore industriale appare consistente e tale da sostenere una crescita economica nel terzo trimestre in linea con quella dell‘area euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below