3 novembre 2016 / 16:06 / un anno fa

Vimpelcom vede chiusura a breve fusione Wind-3, anche con nuovi diritti frequenze

MILANO (Reuters) - Vimpelcom, holding di controllo di Wind, prevede una chiusura a breve della fusione con 3 Italia, gruppo CK Hutchison, nonostante il possibile anticipo di pagamento sulle frequenze della telefonia mobile.

“Sono tutte speculazioni, vedremo quali saranno i termini del rinnovo delle frequenze”, ha detto l‘AD Jean-Yves Charlier nella conference call sui risultati, dopo aver ribadito che attende la chiusura dell‘operazione entro fine anno, dopo il via libera di Ue e ministero dello Sviluppo Economico.

“Anche se le speculazioni sono confermate non avremo un impatto sulla fusione o sulla struttura dei costi, sicuramente non dal punto di vista di profitti e perdite”, ha aggiunto.

“Ci può essere un impatto sulla liquidità, ma sul conto profitti e perdite sarà immateriale, allo stato dei fatti”, ha spiegato l‘AD. “A questo punto voglio solo ricordare a tutti che abbiamo in essere una serie di contratti vincolanti con Iliad. L‘unica condizione è chiudere la transazione e prevediamo che questo avvenga a breve”.

Il governo italiano ha offerto agli operatori di telefonia mobile la possibilità di prorogare l‘uso delle frequenze in banda 900 e 1800 MHz fino al 31 dicembre 2029, ma a condizione di versare allo Stato circa 2 miliardi di euro anticipati e in una unica soluzione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below