31 ottobre 2016 / 14:37 / in un anno

Dollaro mantiene recupero dopo dati inflazione, ma mercati incerti

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro mantiene il recupero, ma i mercati restano oscillanti dopo la notizia che l‘FBI sta indagando su altre email della candidata democratica alla presidenza Usa Hillary Clinton.

** A determinare la debolezza della valuta Usa un ventilato testa a testa fra i due candidati alle imminenti elezioni, che aveva spinto dollaro ad abbandonare il massimo di circa nove mesi toccato di recente a 99,119.

** I dati sui prezzi pubblicati stamane da Eurostat appaiono in linea alle attese, con un rialzo dell‘inflazione della zona euro relativa a ottobre a 0,5% su anno.

** Attorno alle 15,10 l‘indice del dollaro vale 98,609 con un rialzo di 0,3%.

** Standard & Poor’s ha comunicato venerdì di aver confermato la propria valutazione di ‘AA/A-1’ sul merito di credito dell‘emittente sovrano Gran Bretagna, per cui l‘outlook resta negativo. “I recenti acuti cali della sterlina contro euro e dollaro Usa potrebbe ridurre la fiducia nella sterlina e minacciare il suo ruolo di valuta di riserve a livello mondiale”, ha detto l‘agenzia di rating. “Potremmo ridurre il rating se vedessimo la sterlina perdere il suo status di valuta da riserve”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below