14 ottobre 2016 / 14:10 / un anno fa

Italia, Bankitalia: aumento debito Target2 legato principalmente a Qe

MILANO (Reuters) - Di fronte all‘aumento del debito Target2 dell‘Italia -- salito a settembre a nuovi massimi -- Bankitalia torna a spiegare che tale evoluzione è “in larga misura” conseguenza della creazione di liquidità derivante dagli acquisti di asset effettuati da via Nazionale nell‘ambito del programma di Qe dell‘Eurosistema.

Italia, Bankitalia: aumento debito Target2 legato principalmente a Qe. REUTERS/Stefano Rellandini/Files

Nel nuovo numero del Bollettino economico Bankitalia spiega che nei primi sette mesi del 2016 (per i quali è possibile fare un confronto con i dati di bilancia dei pagamenti) l‘aumento del debito Target2 è stato il risultato di fattori diversi: la riduzione della raccolta obbligazionaria delle banche italiane sui mercati esteri e la diversificazione del portafoglio delle famiglie in favore del risparmio gestito, con una “rilevante quota” di fondi di diritto estero; elementi questi ultimi che si sono contrapposti alla conferma dell‘interesse per i titoli di Stato italiani da parte dei non residenti.

In settembre il debito Target2 dell‘Italia -- che registra le passività sul sistema di pagamento dell‘Eurosistema -- ha toccato un nuovo record a 353,940 miliardi di euro [nL5N1CD1Y1].

RESTA INTERESSE ESTERI PER TITOLI DI STATO

Nella pubblicazione odierna, Bankitalia riporta che tra gennaio e luglio di quest‘anno gli investimenti esteri in titoli pubblici italiani sono rimasti positivi per 15,1 miliardi, mentre si sono ridotte le obbligazioni bancarie italiane nel portafoglio dei non residenti (-21,1 miliardi da inizio 2016) “in seguito a rimborsi non compensati da nuove emissioni, in linea con la riduzione dei collocamenti obbligazionari all‘ingrosso da parte delle banche residenti”.

Dall‘altro lato, prosegue il Bollettino, i residenti hanno continuato a effettuare acquisti netti di titoli esteri, “confermando la tendenza a sostituire la componente obbligazionaria con prodotti del risparmio gestito, comparto nel quale i fondi di diritto estero rivestono un ruolo molto rilevante”; nei primi sette mesi del 2016, si legge, gli acquisti netti sono stati pari a 56,9 miliardi, di cui circa la metà rappresentata da quote di fondi comuni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below