4 gennaio 2016 / 13:10 / 2 anni fa

Rottura Arabia-Iran, tensioni in Medio Oriente

DUBAI (Reuters) - L‘Iran ha accusato oggi l‘Arabia Saudita di aver utilizzato l‘attacco contro la propria ambasciata a Teheran come pretesto per romprere le relazioni in una crisi diplomatica che intensifica lo scontro per affermare una maggiore influenza in Medio Oriente.

Baghdad, manifestazione di sciiti oggi contro l'esecuzione del religioso sciita Nimr al-Nimr in Arabia Saudita. REUTERS/Thaier Al-Sudani

A sua volta, il governo di Riyadh ha affermato che l‘Iran starebbe creando “cellule terroristiche” tra la minoranza sciita del proprio Paese.

I sauditi hanno richiamato il proprio personale diplomatico dopo che ieri mattina un gruppo di manifestanti - che protestavano contro l‘esecuzione di un importante religioso sciita in Arabia, Nimr al-Nimr - ha fatto irruzione nell‘ambasciata.

Oggi sono stati il Bahrain e il Sudan, entrambi a guida sunnita, a rompere le relazioni diplomatiche con l‘Iran, mentre gli Emirati Arabi Uniti hanno deciso di ridurre le relazioni. Intanto il confronto tra sciiti e sunniti fa aumentare i prezzi petroliferi e minaccia l‘aggravamento delle divisioni confessionali nella regione.

In Iraq due moschee sunnite sono state oggetto di attentati esplosivi, mentre un uomo è morto in Arabia Saudita durante un agguato contro agenti di polizia.

Le tensioni rischiano anche di far deragliare il tentativo di arrivare a un accordo di pace in Siria.

(Sam Wilkin)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below