7 dicembre 2015 / 15:42 / tra 2 anni

Ue, favorevole a richieste Gran Bretagna ma no accordo su immigrazione - Tusk

BRUXELLES (Reuters) - Tra gli stati membri Ue c‘è una “forte volontà” di soddisfare le richieste di riforma della Gran Bretagna ma non c‘è un consenso sulla proposta di Londra di una riduzione dell‘immigrazione dal resto del blocco europeo.

E’ quanto scrive il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk in una lettera inviata ai leader dell‘Unione Europea e pubblicata dal Consiglio Ue, e nella quale si afferma l‘urgenza di trovare un accordo con il primo ministro britannico David Cameron.

“Il nostro obiettivo è quello di trovare soluzioni in grado di soddisfare le aspettative del primo ministro britannico, e di cementare le fondamenta su cui si basa l‘Unione europea”, ha scritto Tusk che presiederà il meeting dei leader Ue della prossima settimana.

“L‘incertezza sul futuro del Regno Unito nell‘Unione europea è un fattore destabilizzante. Per questo dobbiamo trovare un modo per rispondere alle preoccupazioni britanniche il più rapidamente possibile”, ha aggiunto Tusk.

Per il testo integrale della lettera cliccare sul seguente link:

here

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below