3 dicembre 2015 / 13:17 / 2 anni fa

Attacchi Parigi, fermati in Belgio due sospetti

BRUXELLES (Reuters) - Le autorità del Belgio hanno fermato due persone sospettate di aver preso parte ad attività terroristiche, secondo quanto riferito dai magistrati, portando così a otto il numero delle persone accusate di essere collegate agli attacchi di Parigi.

L‘ufficio del procuratore federale ha fatto sapere in una nota che il francese Samir Z., nato nel 1995, è stato fermato domenica all‘aeroporto di Bruxelles mentre si stava imbarcando su un aereo diretto in Marocco.

Secondo i magistrati l‘uomo è sospettato di aver cercato di andare in Siria almeno due volte nel 2015 e viene considerato un esponente dell‘entourage di Bilal Hadfi, uno degli attentatori suicidi di Parigi che viveva in Belgio.

Il belga Pierre N., nato nel 1987, è stato arrestato durante una perquisizione nella sua abitazione nel quartiere di Molenbeek, a Bruxelles, domenica mattina.

Entrambi - comparsi davanti ai giudici oggi - resteranno in custodia per un mese.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below